Io lo farei

C’è un personaggio, si chiama Addie, che in un romanzo di Haruf chiede a Louis di dormire insieme.

Per parlare.

E semplicemente superare la notte.

Sono anziani, Addie e Louis, ma mi chiedevo quanto sarebbe affascinante lasciarsi andare anche noi in tal senso, indipendentemente dall’urgenza del difendersi dalle paure della vecchiaia.

Quanto scopriremmo degli altri (sconosciuti o “conosciuti” che siano), condividendo un momento così intimo? E quanto di noi stessi mentre ci racconteremmo?

Solo parole in quel letto, nient’altro.

E inoltre cadrebbero, per una notte, forse non solo la paura della morte; ma anche gli imbarazzi degli stereotipi sociali…

…che ci fanno vittime quasi al pari della signora con la falce.

Io lo farei.

(autore: diegofanelli)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...