(breve Riflessione)  Libro: La Lettrice Scomparsa 

Tra le pagine del libro che sto leggendo in questi giorni, la dichiarazione che tutte le nostre vite sono state già scritte nelle righe di qualche romanzo o racconto, lasciando solo ai finali la facoltà di cambiare, mi ha toccato.
Mi sono chiesto, perché leggo? Per ricercare i “miei” romanzi, scegliere tra i finali quello più bello e sperare che mi accadrà? Per essere sicuro di crearne uno (di finale) del tutto originale in risposta alla mia presunzione?
Oppure per ricercare “altri” romanzi con cui confrontarmi, scontrarmi, in una vivace dualità?
E se fosse un po’ per ognuna di queste motivazioni? E se ce ne fossero altre?
Non saprei rispondere; quello che so con certezza, è che “La Lettrice Scomparsa” di Fabio Stassi è davvero un libro meraviglioso.

(diegofanelli)
(breve riflessione)
(immagine preda dal mio Kindle Store)

Annunci

7 pensieri su “(breve Riflessione)  Libro: La Lettrice Scomparsa 

  1. Ho incontrato l’autore in diversi festival del libro. Non sono io a cercarlo, ma una mia cara amica, che come a volte succede, ha letto tutto di Stassi e vorrebbe che scrivesse molto di più. Credo che gli augurerebbe di fare doppio tragitto come pendolare….e lui di ore sui treni ne passa davvero già tante, ma così scriverebbe ancora di più….crede lei.
    L’anno scorso a Torino accompagnava la “biblioteca” di Lampedusa; che in realtà non riescono ad aprire a causa di “cavilli”. Stassi è lo scrittore adottato che con tutte le sue forze li sta aiutando.
    Mi hanno fatto commuovere lui e questi giovanissimi ragazzi della scuola dell’isola che non hanno una sola libreria in tutta Lampedusa. Non un solo luogo di incontro. Stanno facendo tutto da soli o quasi.
    Insomma, tutto questo pippone, per “dire” che Stassi mi sembra, naturalmente non lo conosco, proprio una brava persona. Ha un modo di esprimersi che incanta, è pagato, adora la lettura e anche per merito del suo lavoro di bibliotecario, ha letto davvero tanto.
    Ma non so perchè…i suoi libri mi annoiano, li trovo senza anima, senza costrutto, un elenco di titoli, nel caso specifico.
    Tra le altre cose, trovo che la trama non regga neppure, ma questa è una mia mania di “sfilettare” i simil gialli.
    Naturalmente alla mia amica, mi guardo bene di renderla partecipe dei miei pensieri…altrimenti mi strozza!

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Giusy,
      Grazie per aver scritto e condiviso la tua esperienza con l’autore.
      Io di lui ho letto solo il libro di cui a questo mio post e come ho scritto l’ho adorato.
      Non mi stupisco né critico il tuo parere completamente discordante, anzi, lo rispetto.
      Non ricordo dove, e neanche chi ha scritto che non siamo noi a leggere i libri ma sono loro a leggere noi. Evidentemente la voce di Stassi non si confà alla tua personalità.
      E va benissimo così.
      Spero potremo continuare a confrontarci.
      Nel frattempo, ti auguro una buona serata.
      Diego

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...