Bruges

Lungo le rive del mare inesistente di Bruges,

strappo adesso questo biglietto, mia dolce compagna,

ché se le acque isolate  sono comunque ricordi di un lontano oceano,

così com’è la rottura tra molo e liquido,

al contempo sarà il distacco di questa carta un addio…

Ma se ne conservo i pezzi, potrà essere sempre l’adesso…

basta accostarli,

come questo mare inesistente di Bruges…

come l’acqua e il molo dove prendo questa barca…

 

(autore: diegofanelli)

(immagine presa da internet)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...