Torbido e vero

Non indossare roba rossa,
Ma solo ciò che i tuoi occhi ubriachi
Possono riconoscere come sangue

E non rispettare il silenzio;
Nei torbidi vicoli di Manchester se non puoi ostruire il cammino di un ragno,
Prendilo e addossalo al vento con le tue urla

Una volta fermato dal volo, se dovesse attaccarti,
solleticherà tragicamente il corpo afflitto che hai in seno,
Ma tu sopravviverai

Ti avvicinerai alla fine della strada in bilico,
non sapendo se indossare della nuova porpora o lasciarti sanguinare spalle al muro;
ma di quell’aracnide, tu fanne poltiglia,

stringilo senza ritegno nella tua mano;

Sanguinerà anche lui,
Ma se del suo liquido non verserai nemmeno una goccia sulla terra di Manchester,
Il sangue racchiuso nel tuo palmo lo terrà vivo…

Perché avrai bisogno di lui d’ora in poi…
Come le vene del sangue,
Come noi dei ragni di cui ci hanno privato

(autore: diegofanelli)

Canzone consigliata per lettura,
Song: The Drugs Don’t Work
Band: The Verve
Immagine presa da internet

Annunci

4 pensieri su “Torbido e vero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...