incredible_shadows_and_reflections_photo_by_Michael_Ash_Imagery

Franziska

Sono stanco, Franziska
Stanco di disegnare
Di cercare un posto senza troppa luce

Vorrei tu fossi acqua in una brocca,
Franziska,
“possibile” e trasparente, facile da delineare.

Lascerà il sole il suo punto più alto,
lo farà anche oggi;
e io lì, matita in mano, deciderò il da farsi.

Sarà futile, come ogni volta,
e anche stanotte, dopo la fatica,
riosserverò i tratti neri,
ne traccerò di altri con affanno…
Creando,
aggiungendo grafite a grafite…

Sei ombra, Franziska,
a cui ricalco i contorni su questo muro che era bianco.

Ma se sei ferma, la luce muove il tuo corpo…
E se “mossa”, inseguo recinti in cui l’oscuro che sei non lascia inoltrarsi…

Sarai mille righe di matita su un verticale bianco,
e curve,
nessuna sembiante,
eppure ognuna anelante…

Poi attenderò la notte…
la grande ombra…

Ne rimarrà solo il tramonto di un’idea “mancina”…

luce “destra” di illusa grafite…

(autore del post: diegofanelli)
Immagine presa da internet.
Nome dell’immagine e suo autore: incredible shadows and reflections – photo by michael ash imagery

Annunci

4 pensieri su “Franziska

  1. Mi è piaciuto molto questo passaggio:

    Sei ombra, Franziska,
    a cui ricalco i contorni su questo muro che era bianco.

    Ma se sei ferma, la luce muove il tuo corpo…
    E se “mossa”, inseguo recinti in cui l’oscuro che sei non lascia inoltrarsi…

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...